Il presente sito web fa uso di cookie anche di terze parti. Proseguendo nella navigazione si accetta implicitamente il loro utilizzo.
Per maggiori informazioni vi invitiamo a leggere l'informativa.

 

e-mailpassword 
Home >> Eventi >> NOSTALGIA - CIRCUITO AL DUCALE
Eventi
Dove vuoi cercare?
NOSTALGIA - CIRCUITO AL DUCALE
dal 03/07/2024 al 13/08/2024

CIRCUITO AL DUCALE
(Cortile Maggiore di Palazzo Ducale, piazza Matteotti 9 Genova, tel. 010 583261 – 010 5532054)

NOSTALGIA
Immagini di un sentimento al cinema
3 luglio – 13 agosto 2024

Mercoledì 3 luglio 2024, ore 21.30
VIALE DEL TRAMONTO
di Billy Wilder
Con William Holden, Gloria Swanson, Eric von Stroheim
(Stati Uniti 1950, 110’)
LA PROIEZIONE È PRECEDUTA DALL’INTRODUZIONE DI MATTEO FOCHESSATI

Martedì 9 luglio 2024, ore 21.30 *
AMARCORD
di Federico Fellini
Con Bruno Zanin, Pupella Maggio, Armando Brancia
(Italia – Francia 1973, 127’)

Martedì 16 luglio 2024, ore 21.30
AMERICAN GRAFFITI
di George Lucas
Con Richard Dreyfuss, Ron Howard, Paul Le Mat
(Stati Uniti 1973, 110’)

Martedì 23 luglio 2024, ore 21.30 *
IL CIELO SOPRA BERLINO
di Wim Wenders
Con Bruno Ganz, Peter Falk, Solveig Dommartin
(Germania – Francia 1987, 130’)

Martedì 30 luglio 2024, ore 21.30 *
GOOD BYE, LENIN!
di Wolfgang Becker
Con Katrin Sass, Daniel Brühl, Chulpan Khamatova
(Germania 2003, 118’)

Martedì 6 agosto 2024, ore 21.30 *
LA CHIMERA
di Alice Rohrwacher
Con Josh O’Connor, Carol Duarte, Vincenzo Nemolato
(Italia 2023, 134’)

Martedì 13 agosto 2024, ore 21.30 *
UN ALTRO FERRAGOSTO
di Paolo Virzì
Con Silvio Orlando, Sabrina Ferilli, Christian De Sica
(Italia 2024, 115’)

TARIFFE
Intero € 8,50
Con biglietto mostra “Nostalgia” – Ridotto € 5
Prezzo speciale Cinema Revolution i film con l’asterisco: € 3,50
col contributo del Ministero della Cultura
Sono validi gli abbonamenti di Circuito

La mostra “”Nostalgia. Modernità di un sentimento dal Rinascimento al Contemporaneo”
a Palazzo Ducale fino al 1° settembre 2024
Intero € 14
Con biglietto di uno dei film – Ridotto € 12

Genova – Magnifici sette: “Viale del tramonto”, “Amarcord”, “American Graffiti”, “Il cielo sopra Berlino”, “Good bye, Lenin!”, “La chimera”, “Un altro ferragosto” sono i film che compongono la rassegna “Nostalgia. Immagini di un sentimento al cinema”, in programma nel Cortile Maggiore di Palazzo Ducale dal 3 luglio al 13 agosto 2024. Organizzata da Circuito in collaborazione con Fondazione Palazzo Ducale, è il contrappunto cinematografico alla mostra “Nostalgia. Modernità di un sentimento dal Rinascimento al contemporaneo” visitabile a Palazzo Ducale fino al 1° settembre 2024. I sette grandi titoli sono inseriti, di settimana in settimana, nel calendario di Circuito al Ducale e seguono un filo narrativo in cui ritrovare l’eco di uno stato d’animo in cui passato e presente si confrontano, fra rimpianto e lucidità, con l’intelligenza che deriva dalla consapevolezza.
Matteo Fochessati, curatore dalla mostra, mercoledì 3 agosto inaugura la rassegna con una presentazione in cui unisce arte visiva e cinema. «La nostalgia – dichiara – è un sentimento individuale e collettivo che può esprimere lo struggimento per fasi della vita trascorsa (i ricordi di infanzia di “Amarcord”) o per situazioni ed epoche storiche irrimediabilmente passate (i fasti del cinema muto di “Viale del tramonto” e gli spensierati, in apparenza, anni sessanta di “American Graffiti”). Il malinconico e doloroso senso di perdita che si accompagna alle diverse espressioni della nostalgia si confronta dunque con il nostro personale o collettivo rapporto con il passato, sia come sublimazione del ricordo del classico e dell’antico (“La chimera”), sia come riflessione su o rimpianto per recenti esperienze storiche (“Un altro ferragosto” e “Good bye, Lenin!”). La sovrapposizione tra presente e passato che si accompagna al sentimento nostalgico, i transfert spazio-temporali che tale stato d’animo sviluppa nelle sue plurime espressioni confluiscono infine, di fronte al mistero dell’universo, in quel senso di vertigine che costituisce la nostra nostalgia dell’infinito e dell’assoluto (“Il cielo sopra Berlino”)».

La parola “nostalgia” ha una data di nascita: 1688. In quell’anno Johannes Hofer, discute la laurea in Medicina all’Università di Basilea e lo conia per identificare il disturbo clinico che affliggeva i militari svizzeri durante le campagne all’estero. Con il tempo la connotazione medica si perde e il vocabolo si diffonde insieme al sentimento, invadendo la modernità che con i cambiamenti sempre più rapidi ne crea infiniti presupposti e altrettante varianti. Il cinema lo rappresenta innumerevoli volte e la rassegna “Nostalgia” offre l’occasione di rivedere sul grande schermo sette film notevoli che ne sono stati, ognuno a suo modo, ispirati. Mercoledì 3 luglio si comincia con “Viale del tramonto” di Billy Wilder, con una strepitosa Gloria Swanson nel ruolo di una diva del muto travolta dal nuovo corso del sonoro. Si prosegue martedì 9 luglio con “Amarcord” di Federico Fellini, un manifesto biografico sugli anni Trenta che diventa ritratto di un’epoca. Martedì 16 luglio con “American Graffiti” di George Lucas, interpretato da Richard Dreyfuss e Ron Howard, giovani negli anni della contestazione alla ricerca della felicità ma con le incertezze di un futuro ancora da disegnare. Martedì 23 luglio con “Il cielo sopra Berlino” di Wim Wenders, con Bruno Ganz protagonista nel ruolo di un angelo che guarda dall’alto le macerie della seconda guerra mondiale, pieno di compassione per gli uomini e le donne che si muovono là sotto. Martedì 30 luglio con “Good bye, Lenin” di Wolfgang Becker, dedicato al 1989, anno fatidico segnato dalla Caduta del Muro di Berlino. Per concludere martedì 6 agosto con “La chimera” di Alice Rohrwacher e martedì 13 agosto con “Un altro ferragosto” di Paolo Virzì, due film più recenti, il primo ambientato nel mondo ambiguo dei tombaroli e il secondo su una famiglia che torna dopo trent’anni a Ventotene col ricordo di una vacanza indimenticabile come scomodo bagaglio.

Per quasi tutti i film che fanno parte della rassegna “Nostalgia”, esclusi “Viale del tramonto” e “American Graffiti” per cui è valido il biglietto intero a 8.50 euro o 5 euro presentano il biglietto della mostra, è attiva la tariffa speciale Cinema Revolution a 3,50 con il contributo del Ministero della Cultura. Con il biglietto di uno dei film è possibile vistare la mostra al prezzo ridotto a 12 euro, anziché 14 euro.

Tutta l’attività di Circuito è sostenuta dai main sponsor: BPER: Banca, che promuove la cultura e le imprese liguri, in una sfida che unisce tradizione e innovazione; Fondazione Cappellino-Almo Nature che attraverso la partnership con Circuito Cinema e Circuito Cinema Scuole, attente all'educazione civica e ambientale, vuole contribuire a diffondere l'importanza delle scelte quotidiane dell'individuo in relazione alla tutela degli habitat e far sapere che un modello economico a impatto positivo sulla biodiversità è possibile (e in Fondazione Capellino - Almo Nature già esiste).

info t. 010 583261 | info@circuitocinemagenova.it | www.circuitocinemagenova.com
INDIETROINGRANDISCI

VISUALIZZA VERSIONE SMARTPHONE

Web Design by Augustogroup - P.IVA 01970880991 - Vietata la riproduzione anche se parziale - tutti i diritti riservati